Warning: Use of undefined constant wp_cumulus_widget - assumed 'wp_cumulus_widget' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/newsmag/wp-content/plugins/wp-cumulus/wp-cumulus.php on line 375
News mag | Notizie dal mondo dello spettacolo (Cinema, Musica, Televisione, Teatro & Musical) » – ‘Tutti i rumori del mare’, un viaggio nell’anima per l’esordio cinematografico di Federico Brugia

‘Tutti i rumori del mare’, un viaggio nell’anima per l’esordio cinematografico di Federico Brugia

‘Tutti i rumori del mare’, quasi interamente girato in Ungheria, è l’esordio cinematografico di Federico Brugia e affronta l’importante tema dell’identità. “L’Ungheria è il paesaggio migliore per rappresentare l’anima – ha detto il regista in conferenza stampa a Roma – perché tutti i personaggi si trovano in un limbo esistenziale e risultava difficile con altri paesaggi dare delle sfumature al nulla. Le atmosfere descrivono il nulla come il protagonista che è il nulla in quanto non ha emozioni e prova ad esserci senza esistere”.

Protagonista è X (Sebastiano Filocamo), un uomo che ha deciso di non esistere e lavora per un’organizzazione criminale per la quale trasporta merci e persone, in particolare donne da avviare alla prostituzione di alto bordo. A X viene chiesto di condurre in Italia Nora (Orsi Tòth), ma la donna è molto diversa da quelle che lui è abituato a trasportare. Il lungo viaggio da Budapest all’Italia in compagnia della giovane spingerà l’uomo a mettere in discussione la propria scelta di non-vita. “Il personaggio parla poco, e dice le cose con un’espressività molto controllata – spiega Filocamo – al punto che stato complicato e complesso controllare tutti i muscoli facciali per ogni singola scena. Com’è avvenuto invece l’incontro con Federico? Su Facebook!”.

L’impossibilità di mettere a tacere le emozioni di un passato che ritorna porterà il protagonista ad ascoltare finalmente tutti i rumori di quel mare grazie al quale era riuscito ad annullare la propria esistenza. “Anche se è un noir psicologico, interiore – aggiunge Brugia – è un film positivo basato su una linea narrativa sviluppata sui personaggi e la loro anima”. La colonna sonora porta la firma di Malika Ayane, che chiude il film con il brano ‘Grovigli’. Suo anche il cameo della femme fatale con la pistola di un film in bianco e nero che la giovane Nora guarda sognante dal televisore di una stanza d’albergo.

“Ho sempre sognato di sparare con una mascherina di paillettes! – ironizza Malika – A parte gli scherzi, Federico ha girato tutti i miei video più belli, lavoriamo insieme da sempre e questa è stata solo una piccola apparizione. Ci sono già tante attrici che fanno fatica a lavorare, quindi ci manca solo che una cantante rubi il lavoro a un’attrice!”. La pellicola, realizzata da ‘The Family’ e ‘Laokoon Filmgroup’ e distribuita da Maremosso di Luca Lucini e Raffaello Pianigiani, sarà presentata in anteprima all’Isola del Cinema di Roma mercoledì 22 agosto e uscirà al cinema due giorni dopo in sei città italiane: Roma, Milano, Torino, Padova, Firenze e Genova.

Foto di Samantha Suriani

Mi dispiace, i commenti per questo articolo sono chiusi